Autorizzazione di occupazione suolo pubblico a Milano

Quando si richiede un permesso per occupare il suolo a Milano? 

Ogni volta che si vuole occupare lo spazio pubblico nei casi diversi previsti dal codice della strada, è sempre necessario richiedere l'autorizzazione di occupare. A Milano l'argomento dell'occupazione suolo fa discutere tanto, perché il regolamento non è sempre chiaro. In più esistono diversi tipi di occupazione suolo, ed ogni tipo viene richiesto con moduli diversi e devono essere presentate presso enti diversi. 

Quanti tipi di occupazioni ci sono e quali sono le più richieste?

Esistono più di tanti tipi di occupazione suolo pubblico. Il permesso più richiesto è quello per i traslochi o comunque giornalieri, per essere seguiti dai permessi di occupazione suolo con ponteggi e cesate con durate molto più lunghe.

Poi esistono occupazioni con mezzi speciali come possono essere le autoscale, le piattaforme aeree oppure semplicemente con furgone per scaricare la merce.

I tempi di rilascio varia in base al tipo di richiesta. Le più celeri sono le concessioni giornaliere infatti vengono rilasciate alla presentazione, per passare a le concessioni per lavori edili con durata superiore ai 20 giorni infatti per loro è necessario aspettare più di 3 mesi.

Il costo delle occupazione di suolo pubblico a Milano varia in base a diversi fattori: 

- la durata, contata in giorni

- la causa dell'occupazione

- la superficie, in m2 

- l'importanza dell'area da occupare ( tendenzialmente più si è in centro è più costa l'occupazione a parità degli altri aspetti ) 

Per avere tante informazioni in merito, il miglior sito in questo ambito sul mercato milanese è Milano OSP, 

​su questo sito troverai praticamente le risposte alle tue domande, in più loro si occupano da anni della consulenza nell'ambito dell'occupazione suolo pubblico a Milano e grazie alla loro esperienza saranno in grado di risolvervi qualsiasi problema.